News

Mobilità intelligente, al via il progetto MobiGoIn per una strategia europea sull’internazionalizzazione delle imprese

Coordinato da Torino Wireless, il progetto coinvolgerà oltre 1.100 imprese associate a quattro cluster europei

Il futuro dell’industria della mobilità dipende dalla capacità di competere attraverso l’innovazione e l’internazionalizzazione, e richiede che tutti gli attori lavorino insieme in modo collaborativo, utilizzando le competenze dell’intero ecosistema. In questo senso i cluster sono strumenti unici per gestire la complessità e dare una visione d’insieme realmente interdisciplinare.

L’idea alla base di MobiGoIn è quella di costruire un meta-cluster, ovvero un insieme organizzato di cluster, che definisca una strategia comune e un piano operativo (paesi target, servizi di accompagnamento e azioni concrete di internazionalizzazione) per accrescere la competitività delle PMI nel loro percorso verso i mercati globali.

MobiGoIn si concentrerà su soluzioni per la Smart Mobility che riguardano lo sviluppo e l’adozione di:

  • soluzioni di trasporto intelligente e collaborativo, che potrebbero essere implementati come sistemi e servizi che tengano conto delle esigenze degli utenti finali: dalla condivisione di informazioni e servizi tra utenti, veicoli e infrastrutture ai sistemi informativi di bordo. Dalle soluzioni per pianificare gli spostamenti e per la mobilità intermodale ai sistemi di controllo del traffico, fino ai sistemi di assistenza alla guida e di gestione delle emergenze;
  • applicazioni per la gestione delle flotte, il trasporto merci e l’ottimizzazione logistica dell’ultimo miglio attraverso le tecnologie di geolocalizzazione;
  • soluzioni per l’utilizzo, la gestione e l’integrazione dei veicoli “green” utilizzati per il trasporto pubblico e privato in un contesto urbano e suburbano.

Il progetto MobiGoIn è finanziato dal programma COSME 2014 e si svilupperà nell’arco di 17 mesi. I partner formano un consorzio di quattro cluster: Fondazione Torino Wireless (Italia), focalizzata su ICT e Smart City, gestisce una rete con più di 800 aziende, di cui circa 100 PMI con esperienza nello sviluppo di soluzioni per il mercato Mobility; il cluster bwcon (Germania) si concentra sulle ICT per i settori industriali tradizionali del Baden-Württemberg, come l’ingegneria automobilistica e meccanica e dispone di un network dipiù di 600 membri, per lo più PMI; Media Evolution Southern Sweden AB (Svezia) è un cluster con circa 350 PMI che lavora per rafforzare l’innovazione e la crescita nei media; infine Mov’eo (Francia) si focalizza sulla ricerca e sviluppo in ambito mobilità e automotive e conta 350 membri, di cui circa 180 sono PMI.

Grazie a MobiGoIn, cluster e reti di imprese inizieranno a lavorare insieme per affrontare le sfide future del settore della Smart Mobility. Nei cluster la collaborazione inizia, si sviluppa e ha successo grazie a un ecosistema potente ed efficiente, in cui le imprese ricevono un sostegno fondamentale per il loro sviluppo "dall’idea al mercato". Con l’offerta di servizi a valore aggiunto per le PMI (progetti collaborativi di R&S, oltre a opportunità di business, comunicazione e formazione) e con il sostegno nel loro percorso verso i mercati internazionali, MobiGoIn contribuirà all’eccellenza della mobilità e alla competitività dell’Europa.