News

Innogest raccoglie 8 milioni di dollari per beeTV

Il fondo di venture capital investe nella società hi-tech italo-israeliana

L?obiettivo di BeeTV è di divenire il sistema di accesso di default ? per lo spettatore ? verso l?universo dei suoi contenuti televisivi. BeeTV inoltre progetta di investire nella propria stuttura di marketing e commerciale e di ampliare la penetrazione nei mercati Nord-Americano e dell’Estremo Oriente.
 
Scarica il comunicato stampa: [#pdf:6127]

?BeeTV è il più rilevante investimento mai fatto dal nostro fondo, e questo sta a dimostrare quanto crediamo nel concept, nel management e nella strategia di business.? dice Marco Pinciroli, CEO di Innogest.

?Sapevamo già di avere il prodotto più innovativo presente sul mercato. Ora abbiamo i mezzi per spingerci al prossimo livello? ha commentato Rodolfo Hecht, Presidente e fondatore di BeeTV. ?Siamo orgogliosi di essere una delle pochissime realtà a poter annunciare un importante accordo di VC in un mercato come quello odierno?.

?Innogest ci ha fornito un grande supporto. Il loro investimento mostra l?impegno verso l?Azienda e la convinzione che questa rappresenti un?opportunità di mercato eccezionale, specialmente in questi tempi difficili ? ha aggiunto Yoram Granit, CEO e co-fondatore di beeTV.

beeTV offre agli abbonati di qualsiasi piattaforma di distribuzione televisiva un ?Canale Personalizzato di Contenuti? (Personal Content Channel – PCC), che risiede nel loro decoder (sia esso IPTV, cavo, satellitare o DTT), nel loro telefono cellulare e nel loro PC. Il PCC riconosce l?abbonato e gli propone quello che può essere di suo interesse, scandagliando all?interno dell?intero universo di contenuti che lo raggiungono (free TV, pay TV, VOD, SVOD, PPV, PVR/Catch-up) e ?spinge? i contenuti rilevanti a ciascun utente.

Utilizzando un algoritmo proprietario rivoluzionario (contextual matching) il PCC veicola i contenuti di interesse per ciascun abbonato, attraverso un canale personalizzato che anticipa i bisogni e i desideri del singolo utente, tenendo conto della programmazione, del contesto, dei comportamento e anche dell?umore.

Il PCC è una soluzione ?white label?. E? stato pensato per servire tre schermi: TV, cellulare e PC. Gli Operatori hanno l?opzione di integrare il PCC in tutti e tre gli schermi o di scegliere la combinazione che meglio si adatta alle loro strategie di marketing e alle loro esigenze di distribuzione. BeeTV offre quindi una soluzione potente e modulare, che allarga il ?reach? del brand degli operatori e crea importanti opportunità di convergenza.


BeeTV

Fondata nel 2006 da professionisti di grande esperienza nei settori media e tecnologia, Rodolfo Hecht (Presidente), Yoram Granit (CEO) e Yaniv Solnik (CTO), la missione di beeTV consiste nel fornire una risposta al ?paradosso della scelta? nello scenario della Tv di oggi. Il paradosso è che una quantità incrementale e sconcertante di scelte finisce per limitarci invece di migliorare la qualità della nostra vita. Gli abbonati sono frustrati dalla necessità di dover setacciare un oceano di contenuti disponibili sulla loro piattaforma prima di poter capire cosa guardare. Lo zapping non è più praticabile in un universo a mille canali. In aggiunta a questo bisogna tener conto che le preferenze di ciascun individuo cambiano in funzione dell?orario, il contesto e l’umore personale, e quindi la sfida si fa ancora più complessa. Le soluzioni attuali come la guida programmi (Electronic Program Guide – EPG) non soddisfano il telespettatore poiché le possibili scelte sono presentate in modo blando, impersonale e macchinoso. beeTV ha presentato il prodotto beeSTBox a San Diego in occasione del DEMOfall ?08 ed i prodotti beeWEB e beeMOBILE a marzo 2009. Il team che lavora sull?algoritmo è guidato dal celebre Gavin Potter – il recommendation guru (?Just a guy in a garage?, dal titolo che gli ha dedicato ?Wired?) . Per informazioni su beeTV www.bee.tv


Innogest
Innogest è la realtà leader di Venture Capital in Italia. Fondata da Marco Pinciroli (precedentemente con BC Partners) e Claudio Giuliano (precedentemente con The Carlyle Group). Con 120 milioni di dollari in gestione, uffici a Milano, Padova e Torino, Innogest investe sugli imprenditori italiani che hanno ambizioni globali. Il fondo è gestito da un gruppo indipendente composto da professionisti qualificati con grande esperienza nei campi di Private Equity, Venture Capital, Consulenza e Industria. Erik Lumer, fondatore sia di Bubelgum sia di Graphine, si unirà al board di BeeTV in rappresentanza di Innogest. Paolo Burlando sarà il presidente del collegio sindacale. Per maggiori informazioni