News

Global Innovation Index 2013

Alla sesta edizione, lo studio valuta il livello di innovazione di 142 paesi

Lo
studio, presentato a inizio luglio e realizzato da Insead in collaborazione con
Cornell University e l’agenzia dell’ONU World Intellectual Property
Organization, prende in esame 84 indicatori, riuniti in 7 macrocategorie (tra
cui istituzioni, capitale umano e ricerca, infrastrutture, conoscenza e
tecnologia, creatività).

Molti dei primi posti della classifica stilata sono
europei: la Svizzera ha il primato; seguono Svezia, Regno Unito, Paesi Bassi,
Stati Uniti, Finlandia, Hong Kong, Singapore, Danimarca e Irlanda. Rispetto
allo scorso anno gli Stati Uniti sono passati dal 10° al 5° posto, in virtù
degli elevati investimenti in ricerca, sviluppo e settori innovativi.

Nei
mercati emergenti, i Paesi che nel 2013 si distinguono per la spinta innovativa
sono 18: Armenia, Cina, Costa Rica, Georgia, Ungheria, India, Giordania, Kenya,
Lettonia, Malesia, Mali, Moldavia, Mongolia, Montenegro, Senegal, Tagikistan,
Uganda, Vietnam.

L’Italia si attesta al 29° posto, con un risultato migliore
rispetto alla 36a posizione dello scorso anno. Alcuni indicatori su cui il
paese si rivela più carente sono la facilità nel pagare le tasse (al 109° posto
su 142) o nell’ottenere credito (93° posto), mentre alcuni ambiti
dell’innovazione in cui il nostro paese si rivela più competitivo sono il
numero di anni dedicati alla scolarità (19°), le infrastrutture (20°), la
produzione di conoscenza e tecnologia (21°).

Leggi lo studio su globalinnovationindex.org


Fonte: Il CSI-Piemonte segnala
– Area
internazionale, Information and Communication Technologies, Istruzione, Atenei
e Ricerca

 

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:"Tabella normale";
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-parent:"";
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:"Times New Roman","serif";}