Finanziamenti e bandi

Bando Digital Transformation

Bando Digital Transformation

Dal MISE 100 milioni per le PMI. Il bando apre il 15 dicembre 2020.

Intervento agevolativo finalizzato a sostenere la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese attraverso la realizzazione di progetti diretti all'implementazione delle tecnologie abilitanti individuate nel Piano Nazionale Impresa 4.0 nonché di altre tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera.

Soggetti ammissibili

Le PMI beneficiarie finali devono operare in via prevalente/primaria nel settore manifatturiero e/o in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere, nonché, al fine di accrescerne la competitività e in via sperimentale per gli anni 2019-2020, nel settore turistico per le imprese impegnate nella digitalizzazione della fruizione dei beni culturali, anche in un’ottica di maggiore accessibilità e in favore di soggetti disabili.

Cosa finanzia

I progetti ammissibili alle agevolazioni devono prevedere la realizzazione di:

  • attività di innovazione di processo o di innovazione dell’organizzazione, ovvero;
  • investimenti.

I soggetti proponenti devono implementare:

  1. tecnologie abilitanti individuate dal Piano nazionale impresa 4.0. (advanced manufacturing solutions, addittive manufacturing, realtà aumentata, simulation, integrazione orizzontale e verticale, industrial internet, cloud, cybersecurity, big data e analytics) e/o;
  2. tecnologie relative a soluzioni tecnologiche digitali di filiera, finalizzate:
    1) all’ottimizzazione della gestione della catena di distribuzione e della gestione delle relazioni con i diversi attori;
    2) al software;
    3) alle piattaforme e applicazioni digitali per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio;
    4) ad altre tecnologie, quali sistemi di e-commerce, sistemi di pagamento mobile e via internet, fintech, sistemi elettronici per lo scambio di dati (electronic data interchange-EDI), geolocalizzazione, tecnologie per l’in-store customer experience, system integration applicata all’automazione dei processi, blockchain, intelligenza artificiale, internet of things.

Il progetto - di un valore compreso tra 50.000 € e 500.000 € - può essere presentato in forma singola o in collaborazione di massimo 10 imprese. Nel caso della collaborazione di più imprese, il capofila dev’essere un soggetto promotore come un DIH (Digital Innovation Hub) o un EDI (Ecosistema Digitale per l’Innovazione).

Le agevolazioni

Le risorse finanziarie per la concessione delle agevolazioni ammontano a 100 milioni di euro.
Per entrambe le tipologie di progetto ammissibili a beneficio le agevolazioni sono concesse sulla base di una percentuale nominale dei costi e delle spese ammissibili pari al 50%, articolata come segue:

  1. 10% sotto forma di contributo a fondo perduto in "de minimis"
  2. 40% come finanziamento agevolato a tasso zero.

Come partecipare

Data apertura sportello: 15 dicembre 2020.

Le domande di agevolazione pervenute sono ammesse alla fase istruttoria sulla base dell’ordine cronologico giornaliero di presentazione. Le istanze presentate nello stesso giorno sono, a tal fine, considerate come pervenute nello stesso momento, indipendentemente dall’ora e dal minuto di presentazione.

Il bando è gestito da Invitalia per conto del MISE.

Per maggiori informazioni vai al sito del MISE

Il supporto di Torino Wireless

La Fondazione Torino Wireless offre assistenza sul bando in termini di:

  • Supporto interpretativo: primo orientamento su finalità e requisiti del bando

L’assistenza è dedicata agli aderenti al Polo ICT. [scopri come aderire]

Approfondisci con il Team del Polo

Usiamo il canale e-mail per fornirti risposte dettagliate ed accurate.

Per maggiori informazioni e per richiedere il nostro supporto, scrivi a

BANDI@TORINOWIRELESS.IT