News

Zich in Giappone per la firma del Memorandum con Softopia

Accordo tra distretti per la collaborazione tecnologica fra aziende giapponesi e italiane

Il Memorandum of Understanding tra i due distretti tecnologici formalizza la collaborazione per il match-making fra aziende giapponesi e italiane, che possono quindi avvalersi delle esperienze di partner stranieri per valutare se e come penetrare nel reciproco mercato.

Per le PMI piemontesi coinvolte si tratta di un’occasione importante: essere individuate come potenziale partner da un’azienda giapponese significa poter disporre di un canale privilegiato d’accesso al mercato giapponese.

“L’accodo con Softopia – commenta il professor Zich – apre la possibilità a partnership in contesti di alta qualità. Il mercato tecnologico giapponese e quello italiano hanno delle similarità che possono essere sfruttare per una crescita reciproca. In questo momento già 25 aziende italiane sono coinvolte nella fase di match-making. All’inizio dell’anno prossimo dovrebbero cominciare gli incontri fra le aziende”.

L’iniziativa è già stata riconosciuta da Jetro (Japan External Trade Organization) meritevole del sostegno economico previsto dal progetto “Local-to-Local”, che si propone “di fornire un supporto istituzionale alla cooperazione tra piccole e medie imprese italiane e giapponesi appartenenti a distretti a comune o complementare vocazione internazionale”.

L’accordo su ICT e Biotech

Sempre a Tokyo, il professor Zich ha poi incontrato una delegazione del distretto tecnologico Noastec della città di Sapporo, nella prefettura di Hokkaido, che in questo settore è considerato uno tra i tre più importanti del Giappone. In ottobre una delegazione giapponese si recherà a Torino per consolidare i rapporti con Torino Wireless e finalizzare un accordo focalizzato sull’ICT e biotecnologie, coinvolgendo anche un altro distretto tecnologico italiano specializzato nelle biotecnologie.

Gli incontri con Sony

Sono proseguiti, inoltre, gli incontri con Sony semiconduttori, con cui Torino Wireless sta definendo i termini di una collaborazione ad ampio raggio di ricerca e sviluppo nell’ambito delle telecomunicazioni mobili, focalizzata essenzialmente su Galileo (il nuovo sistema europeo di navigazione satellitare), televisione su terminali mobili, trattamento segnale e immagine.