Torna alla versione grafica

Accesso rapido:

Bando V-IR

Voucher alle imprese per l’acquisizione di servizi qualificati e specialistici per la ricerca e innovazione presso Infrastrutture di Ricerca pubbliche e private

ULTIME NOVITA'

12/06/2019 – Primo evento Research Meeting - Le Imprese incontrano gli Organismi di Ricerca

20/05/2019 – Evento di lancio del bando V-IR presso Università di Torino

 

Il Bando V-IR -¬†Voucher alle imprese per l’acquisizione di servizi qualificati e specialistici per la ricerca e innovazione presso Infrastrutture di Ricerca pubbliche e private (IR) della Regione Piemonte prevede una¬†dotazione finanziaria¬†di 19 Milioni di euro a valere sul programma POR FESR 2014/20 per l’Azione I.1a.5.1.¬†

La Regione intende favorire l’incontro tra domanda e offerta di ricerca e innovazione promuovendo l’accesso alle infrastrutture per la ricerca pubbliche e private in grado di fornire servizi di ricerca e trasferimento tecnologico alle imprese, per sostenere lo sviluppo di soluzioni innovative, ottimizzando il ricorso a infrastrutture di ricerca pubbliche e private.

L’agevolazione sarà concessa nel regime degli aiuti de minimis sotto forma di contributo alla spesa, a copertura massima del 70 % dei costi ammissibili del servizio acquisito, da un contributo minimo di 20.000,00 euro fino ad un contributo massimo pari a 200.000,00 euro.

Scarica la scheda di Misura che descrive le caratteristiche principali: 

Scheda di Misura - Bando V-IR

CONTATTACI

Il Team del Polo ICT invita le imprese aderenti a scrivere a info@poloinnovazioneict.org per ulteriori chiarimenti. 

 

CARATTERISTICHE DEL BANDO

Beneficiari

Piccole e medie imprese, ATS, Consorzio-Società consortile, Rete soggetto, costituiti prevalentemente da PMI, presenti sul territorio piemontese.

Tempistiche

La Regione Piemonte non ha ancora reso disponibili le regole definitive e i¬†modelli¬†per presentare le richieste di servizi per accesso alle infrastrutture. Sarà cura del Team del Polo ICT comunicare tempestivamente le modalità e gli aggiornamenti.

Indicativamente, la timeline della Regione Piemonte prevede:

  • Maggio 2019- Pubblicazione Bando
  • Luglio 2019 - Apertura del Bando a Sportello

I servizi V-IR

Le iniziative ammissibili a finanziamento devono essere indirizzate ad accrescere il grado di innovazione delle PMI in ambito tecnologico mediante l’acquisizione di una o più delle seguenti tipologie di servizi:

  1. Servizi tecnici per la sperimentazione di prodotti e processi migliorati e/o innovativi ovvero servizi di supporto alle fasi successive della progettazione dettagliata (quali ad esempio prove e test di laboratorio, utilizzo di laboratori, definizione e studi rendimenti, prestazioni e tolleranze, la prototipazione anche rapida). Sono compresi i servizi tecnici di progettazione strettamente correlati ai servizi oggetto della prestazione.

  2. Servizi di supporto alla certificazione avanzata (Test e prove di laboratorio) - ovvero i) servizi di supporto tecnico all'implementazione di sistemi di gestione e alla certificazione di sistemi secondo schemi di enti normativi e regolamentari di rilevanza internazionale; ii) servizi di supporto all'adozione di schemi di certificazione avanzati per innalzamento delle capacità competitive delle imprese; iii) Supporto tecnico alla certificazione di prodotto. Sono comprese solo le consulenze strettamente propedeutiche ai test e prove di laboratori finalizzati al percorso certificativo.

  3. Messa a disposizione di attrezzature - ovvero servizi finalizzati al supporto dell'innovazione attraverso l'utilizzo di attrezzature scientifiche, quali laboratori, banche dati, etc.

  4. Servizi qualificati specifici a domanda collettiva ovvero servizi finalizzati allo sviluppo di innovazione diffusa nella filiera e nei sistemi produttivi (certificazione di filiera) e comprendono ad esempio: i) analisi e mappatura della filiera; stesura e validazione dei protocolli; elaborazione specifiche e dati utili alla stesura dei manuali operativi; spese di certificazione.

Il termine per la conclusione del servizio è di¬†6 mesi dalla data di concessione.

Quali infrastrutture di ricerca

Le infrastrutture di ricerca pubbliche e private, come definite dal Regolamento (UE) n. 651/2014, ad accesso aperto, garantito da modalità e condizioni di mercato trasparenti e non discriminatorie e con tipologia di erogazione e prezzi definiti e che rispondono alle caratteristiche coerenti con la definizione dell’ESFRI (European Strategic Forum on Research Infrastructures) e riprese dal PNIR (Piano Nazionale per le Infrastrutture di Ricerca e dal PRIR (Piano Regionale per le Infrastrutture di ricerca):

  • Qualità Scientifica
  • Qualità Tecnologica
  • Servici collegati ad alto livello
  • Qualità manageriali
  • Valore aggiunto a livello sovra regionale

CONTATTACI

Il Team del Polo ICT invita le imprese aderenti a scrivere a info@poloinnovazioneict.org per ulteriori chiarimenti. 

 

 

Last tweets